http://www.gotrekking.it?p=5599
per informazioni: Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 0712089301 -

Meraviglioso Trekking in Nepal: sfida te stesso nel leggendario Circuito dell’Annapurna!

Prova il Circuito dell’Annapurna! Un incredibile Trekking in Nepal che circumnaviga uno degli ottomila più “storici” di tutto l’Himalaya. L’Annapurna fu infatti il primo ottomila ad essere scalato dall’uomo. I francesi Herzog e Lachenal raggiunsero la cima il 3 giugno 1950, dando così il via alla grande corsa agli ottomila. Da allora, in poco più di 10 anni vennero raggiunte tutte le montagne più alte di ottomila metri. Il percorso si snoda tra valli e fiumi da attraversare con ponti sospesi, tra villaggi e foreste di rododendri giganti. E’ previsto anche l’attraversamento di un passo d’alta quota, il Thorung La, 5.416 metri. L’itinerario è di grande respiro e ricco di panorami indimenticabili. Sempre alla ricerca di nuove sfide?

1° giorno

Partenza dall’Italia (-/-/-)

Partenza dall’Italia con volo di linea.    

2° giorno

arrivo a Kathmandu (Quota 1.300 m)   (B/-/-)

Arrivo a Kathmandu e trasferimento all’hotel. Sistemazione e cena libera. Pernottamento.

3° giorno

Kathmandu (B/-/-)

Prima colazione. Giornata di visita libera della città.      

4° giorno

Kathmandu-Besisahar –Bhulbule (Quota 840 m)  (B/L/D)

Prima colazione. Partenza di prima mattina in bus privato e trasferimento Kathmandu-Besisahar e quindi Bhulbule. Arrivo e sistemazione in hotel.    

5° giorno

Bhulbule – Jagat (Quota 1.300 m)  (B/L/D)

Prima colazione. Trek Bhulbule - Jagat. Il sentiero si sviluppa lungo la valle scavata dal fiume Marsyangdi con su e giù, attraverso le risaie terrazzate e la foresta sub-tropicale ed entra quindi nel territorio dell’Annapurna Conservation Area. Lungo il percorso s’incrociano parecchi villaggi Gurung (l’etnia prevalente dell’area), mentre la vista spazia sulle montagne circostanti, tra cui Manaslu e Ngadi Chuli. Arrivo al villaggio di Ngadi, molto gradevole ed attorniato di campi di riso. Pernottamento in lodge. Avvicinandosi a Jagat sentiero è stato scavato nella roccia, ma rimane largo e ben sicuro. Arrivo al villaggio, abitato - come per la maggior parte dei villaggi dell’area – da popolazione di origine tibetana. Jagat infatti significa “stazione daziaria”, ed era nel passato un posto di raccolta tasse per il commercio del sale dal Tibet che scendeva lungo la valle Marsyangdi.

6° giorno

Jagat-Dharapani (Quota 1.860 m)  (B/L/D)

Prima colazione. Trek Jagat-Dharapani. Si prosegue scendendo verso il letto del fiume, che si attraversa in corrispondenza di Chamje. Si risale quindi – prima con dolcezza, poi in maniera più ripida - attraverso campi di riso, rododendri, e bambù mentre il fiume scompare sotto enormi massi. L’arrivo a Tal segna l’ingresso nel distretto di Manang; qui la valle si apre in un grande plateau che ospita campi di granoturco, orzo e patate. Il sentiero prosegue fino ad attraversare di nuovo il Marsyangdi e a raggiungere Dharapani. Tutti i villaggi da qui a Kagbeni hanno chorten di ingresso ed uscita e l’influenza tibetana si fa sempre più evidente.

7° giorno

Dharapani-Chame (Quota 2.670 m)  (B/L/D)

Prima colazione. Il cammino prosegue ed attraversa Bargarchhap, il primo villaggio del trek che presenta la tipica architettura tibetana. Il villaggio venne semi-distrutto nel 1995 da una grande valanga, provocata da eccezionali precipitazioni nevose, le stesse che causarono le famigerate valanghe nell’est del Nepal e che provocarono un gran numero di vittime. Si prosegue attraverso foreste di pini ed abeti fino al bivio che divide in due il sentiero. L’itinerario normale segue il sentiero basso sul fiume. Si attraversa il villaggio di Khoto, che dà accesso alla valle di Nar Phuu, remota e protetta da accessi controllati. Chame è il centro amministrativo del distretto di Manang. Pernottamento.

8° giorno

Chame-Pisang (Quota 3.200 m)  (B/L/D)

Prima colazione. Giornata di  trek Chame-Pisang. Il sentiero prosegue per un po’ quasi piano e rilassante, in foresta. Si raggiunge quindi l’impressionante Paungda Danda, un’enorme massiccio roccioso che si erge per oltre 1500 metri dal fiume. Di qui si può ammirare anche l’Annapurna II ed il Pisang Peak. Con un ultima parte pianeggiante si raggiunge Pisang. Pernottamento.        

9° giorno

Pisang-Manang (Quota 3.540 m)  (B/L/D)

Prima colazione. Giornata di trek Pisang-Manang. La regione si presenta ora molto più arida; il massiccio dell’Annapurna fa infatti da “ombrello” proteggendo il territorio a nord dalle massicce precipitazioni monsoniche che caratterizzano la aree a sud. Il sentiero sale ora lungamente su una cresta vegetata; dalla sua sommità si ha un’ottima vista della valle di Manang dell’Annapurna e del Tlicho Peak (7.134 m.). Si prosegue con andamento variato, in un paesaggio arido, caratterizzato da grandi muraglie di roccia gialla, erose in pinnacoli vicino al sentiero e dall’enorme mole dell’Annapurna a sud. Manang è posto in un plateau e vi si trova ogni genere di negozio, oltre ad un presidio dell’Himalayan Rescue Association. Pernottamento.

10° giorno

Manang (Quota 3.540 m)  (B/L/D)

Prima colazione. Giorno di riposo o acclimatamento con escursioni nei dintorni, di vario livello. E’ possibile salire la cresta a nord del villaggio per godere una vista eccellente dell’Annapurna IV, II e del Tarke Kang; oppure si può raggiungere il lago glaciale che origina dal ghiacciaio del Gangapurna. Pernottamento.

11° giorno

Manang-Thorong Phedi (Quota 4.450 m)  (B/L/D)

Prima colazione. Giornata di Trek Manang-Thorong Phedi. Il sentiero risale la valle attraversando rade foreste di ginepro e rosa selvatica; è questo terreno per gli yak che pascolano numerosi. Si arriva infine a Thorung Phedi, un alpeggio tra le rocce. Pernottamento.    

12° giorno

Throung Phedi-Muktinath (Quota 3.760 m)  (B/L/D)

Prima colazione. Giornata di trek Throung Phedi-Muktinath via Thorung La, 5.416 m. Lunga giornata con attraversamento del passo. Il sentiero sale subito con decisione su morene e creste, spesso con andamento ripido, ma ben segnato. Il passo è marcato da un tradizionale chorten e bandierine di preghiera; la vista è mozzafiato: l’intera catena dell’Annapurna, Gangapurna ed infinite altre vette sopra i 6.500 metri. La discesa è lunga e ripida ed offre ottima vista del Dhaulagiri che si erge isolato attraverso la valle della Kali Gandaki. Arrivo a Muktinath con sentiero tranquillo.  Pernottamento. 

13° giorno

Muktinath-Jomsom (Quota 2.720 m)  (B/L/D)

Prima colazione. Giornata di trek Muktinath-Jomsom. L’ultima tappa discende la valle lungo un facile sentiero. Jomsom non offre particolari attrattive, ma è il centro amministrativo della Kali Gandaki e, come tale, offre ogni genere di ristorante, lodge e negozi, oltre all’aeroporto che lo collega con Pokhara.       

14° giorno

Jomsom-Tatopani(Quota 1.590 m)  (B/L/D)

Prima colazione. Trasferimento in jeep a Tatopani. Pernottamento.        

15° giorno

Tatopani-Ghorepani (B/L/D)

Prima colazione. Giornata di trek Tatopani-Ghorepani.  Pernottamento.

16° giorno

Ghorepani-Tadapani (B/L/D)     

Prima colazione. giornata di trek Ghorepani-Tadapani.  Pernottamento.

17° giorno

Tadapani-Chomrong (B/L/D)     

Prima colazione. Giornata di trek Tadapani-Chomrong. Pernottamento.      

18° giorno

Chomrong-Bamboo (B/L/D)               

Prima colazione. Giornata di trek  Chomrong-Bamboo. Pernottamento.    

19° giorno

Bamboo-Machhapucchare campo base  (B/L/D)           

Prima colazione. Giornata di trek Bamboo-Machhapucchare campo base. Pernottamento.

20° giorno

Machhapucchare campo base- Annapurna campo base      (B/L/D)    

Prima colazione. Giornata di trek Machhapucchare campo base Annapurna campo base. Pernottamento.

21° giorno

Annapurna campo base - Himalaya hotel     

Prima colazione. Giornata di trek Annapurna, campo base, Himalaya hotel. Pernottamento       

22° giorno

Himalaya hotel-Chomrong (B/L/D)           

Prima colazione. Giornata di trek Himalaya hotel-Chomrong. Pernottamento.   

23° giorno

Chomrong-Birethanti (B/L/D)       

Prima colazione. Giornata di trek Chomrong-Birethanti. Pernottamento.     

24° giorno

Birethanti-Pokhara  (B/-/-)     

Prima colazione. Giornata di trek Birethanti-Pokhara. Pernottamento.      

25° giorno

Pokhara-Kathmandu  (Quota 1.300 m)   (B/-/-)    

Prima colazione. Volo Pokhara-Kathmandu di primo mattino. Arrivo e transfer all’hotel. Giornata a Disposizione per visita libera dei dintorni di Kathmandu (Bakhtapur e Patan).    

26° giorno

Partenza per l’Italia  (B/-/-)     

A seconda del volo, mattinata a disposizione. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto ed imbarco sul volo per l'Italia.                       

27° giorno

Italia  

Arrivo in Italia.    

Quote per persona, a partire da:

Partenza2/3 Persone4/6 Persone7/10 Persone11/14 Persone
DoppiaDoppiaDoppiaDoppia
Dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018€ 1.720€ 1.635€ 1.585€ 1.530

Note

Difficoltà: Media
Periodo migliore per effettuare il viaggio Aprile/maggio – Metà settembre/ottobre 

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

1 EUR =1,10 USD

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.


La quota comprende

  • Trasferimenti aeroporto-hotel-aeroporto.
  • Sistemazioni in Hotel a Kathmandu (3 notti) e Pokhara (1 notte), camera doppia, Bed and Breakfast (B&B), come da programma
  • Trasporto via terra Kathmandu-Besisahar.
  • Voli Jomsom-Pokhara e Pokhara-Kathmandu.
    Sistemazione in lodge, pensione completa (FB) per l’intera durata del trek, come da
    programma.
  • Guida / Sirdar (equipaggiamento, cibo, trasporto, assicurazione, stipendio).
  • 1 Portatore a testa per equipaggiamento personale (equipaggiamento, cibo, trasporto,
    assicurazione, stipendio).
  • Trekkers’ Information Management System (TIMS) fee.
  • Annapurna Conservation Area Project (ACAP) fee.
  • Cena culturale alla fine del viaggio.

La quota non comprende

  • Volo internazionale A/R in classe economica.
  • Tasse aeroportuali in Nepal.
  • Attrezzature personali.
  • Visto per il Nepal (40 US$, ottenibile direttamente all’arrivo all’aeroporto).
  • Pasti in hotel a Kathmandu e Pokhara.
  • Tutte le visite.
  • Extra in genere, mance, bevande e tutto quanto non menzionato nei “La quota comprende”
  • Quota d’iscrizione di 95 euro

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 14 giorni / 12 notti

da € 1.860 - Voli esclusi

Durata: 14 giorni / 12 notti

da € 1.230 - Voli esclusi

Durata: 16 giorni / 14 notti

da € 3.560 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Scopriamo insieme una delle mete più apprezzate per il trekking. Il Kilimanjaro!

Credete sia vero che il tempo scorre inesorabilmente? Evidentemente sì ma non a Lascaux. Scopri perchè!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su