https://www.gotrekking.it?p=23793
per informazioni: Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 0712089301 -

Trekking I Monti Rwenzori

Trekking di gruppo alla scoperta della più grande catena montuosa in Africa, che comprende oltre 6 monti con vette oltre i 4.500 metri di altitudine. Il percorso del “circuito centrale” è il modo migliore per esplorare la zona, iniziando dal villaggio di Nyakalengija per proseguire lungo il fiume Mobuku fino alla salita finale sul monte Stanley fino alla vetta Margherita, passando dalla foresta di montagna alla foresta di bamboo, la zona alpina fino ai ghiacciai.

Il percorso, sebbene non tecnicamente difficile, rimane comunque impegnativo, richiede perciò un buon allenamento che possa garantire resistenza e preparazione fisica. Per l’equipaggiamento rimandiamo al dettaglio nelle note.

1° giorno

Kampala

All’arrivo all’aeroporto Internazionale di Entebbe incontro con il referente locale e trasferimento a Kampala per il pernottamento in BB presso Metropole Hotel / Skyz Hotel. BB

2° giorno

I Monti Rwenzori

Al mattino dopo la colazione si lascia Kampala in direzione Ovest per Fort Portal, dove si arriva in tempo per il pranzo. Dopo le ultime spese di frutta e verdure per il trekking, si prosegue per arrivare ai Monti Rwenzori. Cena e pernottamento al Campo Base Tours Holiday Hotel. Pensione Completa.

3° giorno

Stage 1: Dal Rifugio Nyakalengija al Rifugio Nyabitaba, 2.652 m.

Tempo di percorrenza: 5 ore - Habitat: foresta di montagna – Differenza di altitudine: 1.037 m.
Al mattino dopo la colazione verso le ore 9 raggiungerai gli uffici del Parco Nazionale dei Monti Rwenzori presso Nyakalenjija, a 1615 m. Dopo avere ricevuto il briefing introduttivo degli organizzatori, dovrai preparare il tuo zaino e pesare tutto quanto intendi portare sui monti. Potrai inoltre noleggiare l’equipaggiamento che ti serve dal magazzino del parco.
Quando questi preparativi sono ultimati, segui la tua guida attraverso la foresta lungo il corso del fiume Mubuku, oltrepassando le terre coltivate e le case dei Bakonjo, il popolo delle montagne. Se sei fortunate durante la camminata potrai ascoltare le grida degli scimpanzè, o avvistare il turaco del Rwenzori e varie specie di scimmie. Il punto di arrivo per la giornata è il Rifugio Nyabitaba, 2652 m. dove avrai la cena e il pernottamento. Da questo posto avrai una vista buona sui Portal Peaks 4.627 m verso Nord e con in fronte il Monte Kyniangoma.

4° giorno

Stage 2: Dal Rifugio Nyabitaba al Rifugio John Matte, 3.505 m.

Tempo di percorrenza: 6 ore - Habitat: foresta di bambù e brughiera – Differenza di altitudine: 762m.
Dal Rifugio Nyabitaba prosegui il cammino fino al Ponte Kurt Shafer, che attraversa il fiume Mubuku appena al di sotto della sua confluenza con il fiume Bujuku. Qui comincia il “circuito centrale” vero e proprio, e prenderai la direzione di destra mentre per la discesa ritornerai dalla parte sinistra. La zona vegetativa è ora quella della foresta di bambù. Salirai fino a una parete rocciosa che conduce al Rifugio Nyamuleju, dove inizia la zona della brughiera. Ti avventurerai dentro a un tratto acquitrinoso cosparso di magnifiche piante tra cui le lobelie giganti e i seneci. Il punto di arrivo del giorno è il Rifugio John Matte Hut, 3.505 m. Dove avrai la cena e il pernottamento. Da qui potrai vedere per la prima volta le cime innevate del Monte Stanley.

5° giorno

Stage 3: Dal Rifugio John Matte al Rifugio Bujuku, 3.962 m

Tempo di percorrenza: 4 - 5 ore - Habitat: zona alpina – Differenza di altitudine: 457 m.
Dal Rifugio John Matte si attraversa il Fiume Bujuku e si entra nel Bigo Bog inferiore, una zona paludosa ricca di vegetazione dove proverai l’esperienza di saltellare tra un tussock e un altro. Dopo una scalata rocciosa, si arriva al Rifugio Bigo e quindi si entra nel Bigo Bog superiore. Da questa straordinaria vallata potrai avere qualche scorcio del Monte Stanley. Infine arriverai fino al Lago Bujuku, proseguendo lungo una zona acquitrinosa fino al Rifugio Bujuku, 3.962 m. Qui comincia la zona alpina, dove l’erba diventa scarsa e piccola. Il Rifugio è ben posizionato sotto il Monte Speke, in direzione del Congo. Di fronte al rifugio potrai godere della migliore vista del Monte Baker e del Monte Stanley.

6° giorno

Stage 4: Dal Rifugio Bujuku al Rifugio Elena 4.430 m.

Tempo di percorrenza: 3- 4 ore - Habitat: zona alpina – Differenza di altitudine: 468 m.
Dal Rifugio Bujuku dopo un tratto acquitrinoso, salirai per una ripida parete rocciosa fino al Groundsel Gully. Una deviazione del sentiero porta fino al Rifugio Elena. 4.430 m. Punto di arrivo per tutti coloro che intendono scalare il Monte Stanley fino alla cima Margherita. Se invece vuoi seguire il circuito centrale, potrai proseguire direttamente fino al Rifugio Kitandara. In tal caso arriverai fino al passo Scott Elliot, 4.372 m. Il punto più alto del circuito centrale, dove godrai di viste panoramiche spettacolari giù sulla valle del Bujuku, sul Monte Baker, Monte Luigi di Savoia e il Monte Stanley appena più sopra. Dopo la cena, potrai riposarti un poco al Rifugio Elena prima di tentare la scalata alle vette presto il mattino.

7° giorno

Stage 5: Dal Rifugio Elena al Rifugio Kitandara, 4.023 m.

Tempo di percorrenza: 6 ore - Habitat: ghiacciaio / zona alpina – Differenza di altitudine: - 1554 m.
Dal Rifugio Elena tenterai l’ascesa finale alla cima Margherita sul Monte Stanley, 5.109 m. Potrai impiegare circa 3 o 4 ore per completare l’impresa. Avrai bisogno di ramponi, piccozza, corda, dato che percorrerai parte di ciò che resta dell’antico ghiacciaio. Il primo alpinista che riuscì a scalare la vetta fu il Principe Luigi Amedeo di Savoia Duca degli Abruzzi, alle ore 9.30 del mattino del 18 Giugno 1906. A quel tempo le nevi e il ghiacciaio erano molto più estesi e pertanto anche l’altezza della vetta. Oggi puoi ritrovare la placca lasciata dalla spedizione commemorativa del centesimo anniversario del 2006.
Il sentiero ora scende giù fino al Lago Kitandara Superiore e il Lago Kitandara Inferiore, dove si trova il Rifugio Kitandara, 4.023 m punto di arrivo della giornata. Quest’ultimo tratto può impiegare circa tre ore di cammino. Il Rifugio è il luogo di partenza per le ascese al Monte Baker e al Monte Luigi di Savoia.

8° giorno

Stage 6: Dal Rifugio Kitandara al Rifugio Guy Yeoman, 3.261 m.

Tempo di percorrenza: 5 ore - Habitat: alpine zone / groundsel zone – Differenza di altitudine: - 762 m.
Dal Rifugio Kitandara salirai una parete ripida in direzione del Monte Baker, fino al passo Freshfield, 4.282 m un lungo tratto di radura ondulata di alta montagna. Dopo di che comincia la discesa attraverso ripide rocce. Supererai i ripari rocciosi di Akendahi, Bujongolo e Kabamba, dove ha inizio la valle Kabamba prima di arrivare al Rifugio Guy Yeoman, 3.261 m. Tempo di percorrenza circa 5 ore. Il rifugio gode di una posizione privilegiata e panoramica, vicino al fiume Mubuku e con vista sul Monte Baker.

9° giorno

Stage 7: Dal Rifugio Guy Yeoman per ritornare a Nyakalengija

Dal Rifugio Guy Yeoman puoi completare il circuito scendendo fino a Nyakalenjija; ciò richiede circa 7 ore di cammino. Altrimenti potrai spendere un’altra notte al Rifugio Nyabitaba. Il sentiero segue il corso dei fiumi Mubuku e Kuchuku, con tutte le piante tipiche della zona delle eriche fino alla zona del bambù. Dal rifugio Nyabitaba parte la breve camminata per vedere il Lago Mahoma. All’arrivo a Nyakalenjija sarai condotto fino al lodge, Lodge Bellavista, per la cena e il pernottamento. Pensione Completa.

10° giorno

Dopo la colazione, si fa rientro a Kampala e si prosegue per l’Aeroporto di Entebbe in tempo per la coincidenza con il volo internazionale.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppia
26 Dicembre 2019€ 2.440

Note

Partenza di gruppo a data fissa:

  • 26 dicembre 2019

 

Stagionalità: il periodo migliore per scalare i monti Rwenzori  è tra Dicembre e Marzo, tra Giugno e Luglio, tra Settembre e Ottobre.

 

E’ necessario contestualmente alla conferma della prenotazione inviare indicazioni laddove ci siano condizioni persistenti di diabete, asma o allergie alimentari.

 

Documentazione necessaria per l’ingresso nel Paese:

Passaporto: necessario. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia.

Visto d’ingresso: necessario. Va richiesto prima della partenza, per via telematica, collegandosi al sito.

Dopo aver inserito i dati e allegato i documenti necessari, il richiedente riceverà entro dieci giorni una ricevuta con codice a barre da presentare al varco di frontiera ugandese dove, a seguito del pagamento della tassa consolare e dell’acquisizione dei dati biometrici, otterrà il visto. Il costo e’ compreso tra US$ 50 e US$200 (a seconda del tipo di visto. Il visto turistico e’ valido anche per Kenya e Ruanda. Per maggiori informazioni visitare il sito del Directorate of Citizenship and Immigration Control del Ministero dell’Interno ugandese, alla pagina.

 

Note equipaggiamento:

Equipaggiamento richiesto per il circuito centrale: zaino, sacco a pelo per basse temperature e stuoia, stivali di gomma, pantaloni a prova d’acqua, poncho o giacca per la pioggia, giacca pesante, guanti, sciarpa e berretto, maglione, torcia.

 

Equipaggiamento extra richiesto per scalare la vetta Margherita: ramponi, guanti da neve, occhiali da neve, scarponi da trekking, imbragatura, elmetto, corda e piccozza.

Si ricorda che nel calcolo dei 25 Kg a persona per il bagaglio si include anche il cibo, che mediamente può essere intorno ai 10 kg per persona.

 

Che cosa potrai noleggiare in Uganda: Gran parte dell’equipaggiamento può essere noleggiato al magazzino presso gli uffici del parco. Ad ogni modo vi suggeriamo di farci sapere con anticipo che tipo di equipaggiamento vorreste noleggiare sul posto o acquistare in Uganda, in modo che possiamo verificarne la disponibilità. Richiedici inoltre le tariffe del noleggio.

 

Sistemazioni durante il trekking:

e’ necessario un buon spirito di adattamento per la sosta nei piccoli rifugi modesti nel confort, ma comunque provvisti di letti con materassi e acqua da bere.

Data la particolare natura delle nostre  proposte di viaggio, i programmi giornalieri vanno considerati come una traccia guida, sistemazioni, trasferimenti e percorsi possono essere modificati in loco.

Una serie di fattori variabili che contraddistinguono il viaggiare in regioni d’alta montagna in aree remote possono mettere a repentaglio la sicurezza dei partecipanti e conseguentemente imporre modifiche agli itinerari programmati. E’ facoltà dell’organizzatore, apportare tutte quelle modifiche al programma che le esigenze di sicurezza richiedano.

 

Tassi di cambio di riferimento per le valute:

Valuta: Dollaro USA(USD) – Cambio: 1,12

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.

 

Blocco valuta: € 50 a pratica.  Il cliente ha la possibilità di bloccare definitivamente il costo dei servizi a terra che non sarà più  oggetto di  oscillazioni valutarie. La richiesta dovrà avvenire contestualmente alla conferma.


La quota comprende

  • Pensione completa durante il trekking
  • Sistemazione come da programma in rifugi o alberghi
  • Trasferimento al Rwenzori e rientro con veicolo 4×4
  • Guida trekking parlante inglese, cuoco e 1 portatore per persona fino a 25 kg (cibo incluso)
  • Tassa di entrata nel parco
  • Kit da Viaggio con zaino, volumi fotografici, porta abiti/trolley (secondo importo pratica)
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio (consigliata estensione facoltativa)

La quota non comprende

  • Visto di ingresso
  • Voli intercontinentali e tasse aeroportuali
  • Assicurazione annullamento del viaggio
  • Tutti i pasti ed eventuali notti extra
  • Eventuali estensioni
  • Peso extra per portatore, disponibile con supplemento
  • Bevande, mance, tutti gli extra in genere.
  • Tutto quanto non espressamente menzionato in “La quota comprende”
  • Equipaggiamento personale disponibile a noleggio
  • Quota d’iscrizione € 95

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Trekking in Nepal

Durata: 18 giorni / 17 notti

da € 2.170 - Voli inclusi

Durata: 5 giorni / 4 notti

da € 480 - Voli esclusi

Durata: 14 giorni / 12 notti

da € 1.230 - Voli esclusi

Light trekking alle Mauritius

Durata: 8 giorni / 6 notti

da € 1.090 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Credete sia vero che il tempo scorre inesorabilmente? Evidentemente sì ma non a Lascaux. Scopri perchè!

Ecco a voi alcuni cenni sul K2, la seconda montagna più alta del mondo dopo l’Everest, ma molto più difficile da scalare.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su